sabato 5 marzo 2016

UVB 76 The Buzzer

Credo che questa stazione non abbia bisogno di presentazione e con tutta probabilità è una delle più famose e conosciute dai radioamatori e swl di tutto il mondo, penso che tutti gli appassionati di radio abbiano almeno una volta sintonizzato il loro ricevitore per ascoltarla ma, mentre per alcuni l’ ascolto è durato solo pochi minuti, c’è chi come me gli dedica molto del tempo che si passa (quando si può ) davanti alla radio, magari con il ricevitore a basso volume come sottofondo mentre abbiamo il saldatore acceso a fare qualcosa e ponendosi la fatidica domanda…… A cosa servirà questa stazione ?
UVB-76  meglio conosciuto come “The Buzzer” è una stazione alquanto misteriosa su cui tante ipotesi sono state scritte, dalla sua precisa ubicazione che è variata nel tempo, alla sua reale funzione, credo che ad oggi le uniche notizie più concrete siano che si stratta di una stazione militare, e la sua locazione in Unione Sovietica, il resto sono solo teorie.
La stazione:
Trasmette un tono intermittente (25 pulsazioni al minuto) della durata di 1,25 secondi ed una pausa di 1,85s, sulla frequenza di 4.625 KHz in modo J3E, modulazione d’ampiezza, banda laterale singola, portante soppressa (ssb), in poche parole si può ascoltare sia in Am che Usb, anche se quest’ ultima la preferisco, la trasmissione è continua 24h ed il suo “Marker” (probabilmente per tenere la frequenza impegnata) ci fa compagnia dalla fine degli anni 70/inizio anni 80, in qualche occasione il tono è cessato lasciando solo silenzio, forse per manutenzione.
Ecco come appare il tono del Buzzer visualizzato con un software (Spectran) per l’ analisi dei segnali
Il suo ID (identificativo) è stato fino al 2010  UVB-76 (in cirillico  УВБ-76 )   o anche UZB-76, e successivamente MDZhB ( in cirillicoМДЖБ )  ma per il suo caratteristico suono è stato sopranominato The Buzzer, ovvero ronzio/cicalino, a me personalmente pare la sirena di una nave, al Buzzer è anche stato dato un’ identificativo come stazione Enigma con sigla “S28”. Il Buzzer sembra utilizzi almeno 2 trasmettitori ma c’è chi asserisce che ce ne siano altri dislocati in più punti.
Nota non di poco conto:
A chi è un’ assiduo ascoltatore di UVB-76 e chi per sentito dire o leggere sui vari social, saranno al corrente di una nuova stazione apparsa da Agosto 2015 gemella al Buzzer che trasmette con la stessa modalità ma sulla frequenza di 6.998 KHz, ascoltandole contemporaneamente si può notare che sono perfettamente Sincrone, altro bel mistero !!
Qui un video che ho fatto, dove UVB-76 si ascolta contemporaneamente sulle 2 frequenze:

La locazione di UVB-76:
Anche qui sono tante le voci sulla locazione del Buzzer, quindi tutto va preso un po’ come viene, sembra che fino al 2010 la stazione si trovasse nei pressi di Povarovo, attualmente (sempre da quello che si legge) come locazione viene data sia la zona limitrofa alla città di Pskov, come la zona nel distretto militare di S. Pietroburgo.
Vecchia locazione di UVB 76


Nuova Locazione di UVB 76


Scopo della stazione:
Ho letto che in un comunicato ufficiale, il governo Russo attribuisce UVB-76 come stazione per studi sulla Ionosfera “una specie di H.A.A.R.P”. Poi entriamo in un tema sui cui si potrebbe scrivere un libro, tra le tante (forse troppe) teorie si dice che UVB-76 sia da una semplice Number Station per contattare le famose “spie” alle più ampie e fantasiose ipotesi: Il Buzzer è una sorta di conto alla rovescia per un’ ipotetico attacco nucleare, una stazione collegata direttamente agli arsenali nucleari sovietici, pronta a dare il via al lancio di missili, ancora….. una sorta di rete perimetrale con lo scopo di allertare le forze armate in caso di attacco, la più fantasiosa che mi è capitato di leggere è che il segnale trasmesso dal Buzzer provenga addirittura dallo spazio !! Insomma, il Buzzer sarebbe stato senz’ altro fonte di ispirazione di scrittori come Jules Verne. Quello che si può dire con certezza è, che tra le tante ipotesi dette, nessuno ad oggi sa per certo quale sia il vero scopo di questa stazione che rimane tutt’ ora avvolta in un muro di mistero.

La Particolarità di UVB-76:
Tutti sappiamo che il Buzzer non è solo un semplice ronzio, questo ronzio ogni tanto si interrompe per lasciare spazio ad un messaggio vocale composto nella maggior parte delle volte da una serie di nomi, lettere e numeri in lingua russa. Credo che sia questo il principale motivo per cui tanti (compreso me ) passano tanto tempo davanti al ricevitore…. La caccia al messaggio !! Questi, non hanno un’ ordine, un’ orario o una cronologia logica per cui catturare il messaggio non è cosa facile. In tanti si sono cimentati nel disperato tentativo di riuscire a decodificare i messaggi, c’è anche chi ha cercato di usare vari cifrari ma nessuno è mai riuscito nell’ intento.

Strani messaggi:
Nel corso degli anni si sono verificati strani episodi riguardo ai messaggi di UVB-76, messaggi non comuni, forse inviati per sbaglio, o forse no:
Il 2 Settembre del 2010 alle 22.25 Utc il ronzio del Buzzer si interrompe e inizia la trasmissione di un brano di Tchaikovsky tratto dal Lago dei Cigni.
Il 3 Novembre del 2001 fu ricevuta un conversazione in russo che diceva “ Io sono 143 non si riceve il generatore ( oscillatore ) quella roba viene dalla stanza hardware”.
L’ 11 Novembre del 2010 fu ascoltata una conversazione telefonica della durata di 30 min circa.
Seguendo questo link potrete ascoltare le varie conversazioni e trasmissioni :
“Un ringraziamento all’ autore del video che mi ha concesso il suo utilizzo”

12.11.2015  il grande giorno !!
Dopo tante ore spese davanti al ricevitore, finalmente la mia pazienza viene premiata, alle ore 16.41 Utc il Buzzer trasmette un messaggio, dopo qualche attimo di panico ho avviato la registrazione ma ho perso qualche istante dell’ inizio, il file audio lo potete vedere/ascoltare  in questo video:

Insomma, ascoltare UVB-76 non è solo sentire il classico ronzio ma è qualcosa di più, inoltre va detto che è un’ ascolto alla portata di tutti, è sufficiente una semplice radio/ricevitore a onde corte per ascoltarlo, in alternativa, l’ utilizzo dei vari ricevitori on-line, non sarà la stessa cosa però……. Personalmente li utilizzo anche io ( a volte ) per ascoltare UVB-76 quando la propagazione è scarsa e il segnale da noi non arriva.

Questa è un' altra registrazione fatta il 29.01.2016:

Questa l' ho effettuata il 17.02.2016, rimane ad oggi la più interessante in quanto al termine del messaggio il tono riprende ma sotto si sentono delle conversazioni e un telefono che squilla, forse è rimasto accidentalmente aperto un canale oppure un microfono:

Un’ ottimo sito per aggiornarsi su UVB 76 è Priyom.org, viene aggiornato di continuo.

Ottimi anche Enigma 2000

Nunbers & Oddities:

Per Numbers & Oddities sono in contatto con Ary Boender, editor del sito al quale ho inviato tutte le mie ragistrazioni, oltre a UVB76, anche delle stazioni The PIP e Squeaky Wheel. Tutto il materiale da me inviato è stato inserito nell' archivio del sito ed è a disposizione di tutti gli utenti che seguono con interesse.

Per chi fosse interessato ho creato un gruppo Facebook dedicato a The Buzzer "Gruppo Ascolto UVB-76 The Buzzer" raggiungibile tramite questo link:

Buoni ascolti e......Buona caccia al Messaggio.

73 Renato IK0OZK




Nessun commento:

Posta un commento